Materassi e Allergie all'Acaro

 
PRODOTTI
LATTICE
BENEFICI
QUALITA'
CONDIZIONI DI VENDITA
 
Materassi e Mal di Schiena
Consigli per Dormire Bene
Differenza tra Materassi
 
Home

info@dormilattice.it

Il problema dell'allergia agli Acari della polvere rappresenta una patologia di rilievo sociale. Un vero e proprio fastidio da affrontare immediatamente e con la massima considerazione al fine di ricercare le soluzioni più idonee alla sua definitiva eliminazione!

E' ormai da tempo noto che all’interno dei materassi convenzionali (molle, lana, poliuretano, fouton in cotone) proliferano a milioni gli Acari della Polvere, animaletti miscroscopici (nome scientifico "Dermatophagoides Pteronyssinus" e "Dermatophagoides Farinae"), responsabili di fastidiosissime allergie, causate  in  particolare ai bambini!

Oltre ai disagi intrinseci a qualunque patologia, le malattie che colpiscono larghe fasce di popolazione comportano costi notevoli per la diagnosi e le terapie. E' stato scientificamente dimostrato che oltre 9 bambini allergici su 10, infatti, sono positivi ai test per gli acari della polvere e quindi soggetti a SINTOMI ASMATICI spesso invalidanti, oltre che a RINOCONGIUNTIVITI, TOSSE, SINUSITI, DIFFICOLTA' RESPIRATORIE, DERMATITI, PRURITI. Le sostanze prodotte dagli acari in grado di provocare allergia (gli allergeni) sono contenute in particolare nelle loro feci che, liberandosi nell'aria, sono inalate e vengono in questo modo in contatto con organi o apparati sensibilizzati provocando la tipica sintomatologia allergica.

Anche le parti intime sono esposte all'allergia agli acari. Studi sugli acari hanno dimostrato che essi si trovano in varie nicchie, tra cui: Letto (Materasso e Cuscino), tappeti, divani, poltrone, mobili imbottiti e vestiario. In questi ecosistemi gli acari trovano le condizioni ambientali idonee alla loro vita: temperatura tra 15 e 30 gradi centigradi; elevata umidità relativa (60-80%) e presenza di nutrimento poiché la loro dieta è costituita prevalentemente dalle microscopiche scaglie della nostra pelle (forfora e desquamazione cutanea).

Essendo il loro ambiente ideale rappresentato dai luoghi caldi e umidi, la loro presenza si concentra particolarmente nel MATERASSO e nei CUSCINI. Infatti, la temperatura del cuscino e del materasso su cui dormiamo (dai 20 ai 30 gradi centigradi), l'umidità sprigionata dal nostro corpo (sudore) e le squame che si staccano dalla nostra cute per sfregamento della pelle con le lenzuola, sono elementi ideali per lo sviluppo di questi piccoli e fastidiosissimi ragnetti ciechi.

SUGGERIMENTI E CONSIGLI PER CHI E' ALLERGICO AGLI ACARI DELLA POLVERE:
Come abbiamo sopra accennato, gli Acari (o Dermatofagoidi) sono animaletti microscopici simili ai ragni, che vivono in colonie (...a milioni!) nei MATERASSI, nei CUSCINI, ma anche nelle coperte, trapunte, divani, poltrone, moquette e nei tappeti. In queste sedi trovano le condizioni ideali di sviluppo, cioè una temperatura compresa tra i 15 e i 30°C e valori di umidità compresi tra il 60 e l'80% ed assenza dei raggi solari. Il nutrimento ideale per questi microrganismi è rappresentato dalle scaglie di cute, ma l'acaro non disdegna anche i residui di cibo, i granuli di polline, le muffe e le piume.
Le femmine depongono durante la loro vita 60-100 uova e durante il loro ciclo vitale che dura circa 10 settimane gli acari producono circa 2000 particelle fecali.

Quale parte dell'Acaro causa allergie?
Non si diventa allergici all'acaro di per sé, bensì ad alcune particelle presenti nelle sue feci. Quando inaliamo o entriamo in contatto con queste particelle fecali, insorge una infiammazione (NASO, OCCHI, POLMONI, CUTE) con successiva comparsa dei sintomi patologici sopra menzionati.

E' possibile eliminare gli Acari?
L'eliminazione completa degli acari della polvere è quasi impossibile, tuttavia si può cercare di ridurre al massimo la sua concentrazione nell'ambiente domestico, seguendo semplici regole.
1) MATERASSI e CUSCINI, ove trascorriamo un terzo della nostra vita e che risultano particolarmente soggetti alla colonizzazione di acari, devono essere in materiale ipoallergenico, antibatterico e antiacaro, come il LATTICE, rivestisti da tessuti antiacaro e anallergici (meglio se certificati), impermeabili agli allergeni ma permeabili al sudore umano. Un materasso convenzionale (a molle, in lana, in poliuretano, fouton in cotone) può contenere fino a 2 milioni di acari. E' stato dimostrato persino che i cuscini in materiale sintetico contengono più acari di quelli di piuma. I bambini dovrebbero evitare di andare a dormire nella camera dei genitori se in questa non vengono adottate le stesse misure preventive.
2) Lavare la biancheria del letto a 55°C almeno 1 volta alla settimana ed esporre coperte e copriletti spesso al sole, ma non farlo con materassi e cuscini in lattice per evitare che i raggi solari ne comportino la disgregazione molecolare. E' consigliabile impiegare copricoperte e copripiumoni in materiale antiacaro.
3) Sostituire i pelouche con giocattoli di legno, metallo o plastica in modo da essere facilmente pulibili. In alternativa è possibile bloccare la crescita degli acari mettendo i pelouche in freezer per 12-24 ore per poi lavarli.
4) Eliminare dalle stanze, in particolare dalla camera da letto, oggetti che trattengono polvere: tappeti, moquette, tende, carta da parati di stoffa, soprammobili ed è consigliabile tenere chiusi negli armadi libri e giocattoli.
5) Per le pulizie di casa si sconsiglia l'impiego della scopa e dello spolverino, in quanto sollevano la povere senza eliminarla efficacemente. Preferire aspirapolveri dotati di filtri ad acqua e di filtri ad alta efficienza (Filtro HEPA) e passare frequentemente un panno umido o a fibra tecnica in grado di trattenere efficacemente la polvere. Di scarsa utilità si dimostrano gli spray acaricidi in quanto non riescono a penetrare in profondità nei materassi convenzionali (molle, lana, poliuretano, fouton) e nei divani, al contrario si è dimostrata molto utile la pulizia con vapore (100°C) che uccide gli acari e distrugge le particelle fecali responsabili dell'allergia. Evitare assolutamente di impiegare emettitori di vapore su Materassi e Cuscini in Lattice, primo perché non ne hanno bisogno e in secondo luogo perché l'elevata temperatura ne comporterebbe l'inarrestabile disgregazione molecolare!
6) Se la casa è dotata di riscaldamento ad aria o di condizionatori i filtri devono essere puliti accuratamente almeno una volta ogni mese.
7) Rivestire i divani e le poltrone con tessuto antiacaro.
8) Non aumentare l'umidità ambientale che favorisce la crescita degli acari: non usare pertanto umidificatori, non stendere la biancheria in casa, dopo aver cucinato o fatto la doccia è opportuno arieggiare le stanze.